Su IBM DB2

Il database IBM DB2 ha una lunga storia ed è disponibile su una miriade di mainframe IBM e sistemi operativi. Le sue radici sono originariamente negli anni settanta, quando il ricercatore della IBM Edgar F. Codd descrisse la teoria dei database relazionali e dell’algebra relazionale. Tuttavia, il nome DB2 (oppure IBM Database 2) fu ufficialmente assegnato al prodotto nel 1983. IBM, ironicamente, non riconobbe le potenzialità dell’innovazione di Codd e la Oracle finì per battere la IBM sul marcato con la realizzazione del linguaggio SQL.

I nostri prodotti supportano direttamente DB2! Non hai bisogno di driver a parte e puoi connetterti immediatamente al tuo database.

Attualmente, IBM DB2 è ancora un prodotto competitivo ed è in grado di supportare (leggere) applicazioni legacy molto vecchie, come anche fornire funzioni più recenti. E’ un database molto affidabile e veloce, usato sul mercato imprenditoriale. I benchmark di settore, TPC-C e TPC-H, mostrano un’ottima performance di DB2.

In competizione con Oracle, DB2 è apparentemente in grado di eseguire il 98% del codice SQL Oracle senza modifiche e garantisce una migrazione piuttosto veloce di basi di codici anche molto grandi da Oracle a DB2. DB2 è in grado di raggiungere alti livelli di prestazione.

Esiste un’edizione libera di DB2 denominata DB2 Express-C. Mentre le edizioni libere di Oracle e SQL Server sono limitate nella dimensione del database, DB2 Express-C non lo è. Userà soltanto 2 core CPU e al massimo 16GB di memoria, ma potrebbe aver senso usarlo per database grandi con un carico medio leggero.